Non è vero che l'avvocato costa caro!

 


Forse questa difesa degli avvocati è un po’ di parte, ma è bene pensare all’avvocato non come ad uno che vuole spolparti dei tuoi averi, bensì come a colui che ti offre servizi, assistenza e consulenza con la massima professionalità, che attraverso il gratuito patrocinio sostiene e difende i cittadini meno abbienti.


In realtà, degli avvocati è più facile parlarne male che farne a meno e, se si pensa che un avvocato costi molto,  è bene che si consideri che potrebbe costare molto di più non andarci.


L'avvocato ti è vicino:
se non ci fosse l’avvocato, saresti solo a lottare per i tuoi diritti. Se una tua proprietà  è stata danneggiata, se ti hanno chiesto di pagare qualcosa che non devi, se hai un credito da recuperare, se vuoi essere sicuro circa il contratto che stai per firmare, se sei stato coinvolto in un incidente, se sei sul punto di separarti, qualsiasi sia il problema l'avvocato è lì, disponibile per te. È un libero professionista al quale chiunque, se ha bisogno, può rivolgersi: basta una telefonata, un appuntamento, un incontro nel suo studio. Sarà al tuo fianco finché ti occorre e ti sosterrà, specie nei momenti difficili.


L'avvocato è un tecnico del diritto al tuo servizio.
È un professionista con specifiche competenze giuridiche, che conosce il diritto e il funzionamento reale della giustizia ed ha i requisiti, le capacità e i mezzi per agire adeguatamente nelle questioni giuridiche. L’avvocato dialoga con te e ti assiste diligentemente, ti rende più consapevole della legge e ti aiuta a conoscere i tuoi diritti. Un vecchio adagio dice: "la miglior causa che ho fatto è quella che non ho fatto"; l'avvocato è un mediatore che ha sempre presente il diritto e che cerca di conciliare l'utile con i principi, cioè quel che interessa alle parti con quel che è giusto.


Avvocato vuol dire indipendenza.
Nella società non abbiamo tutti la stessa forza: gli avvocati sono chiamati a tutelare i tuoi diritti senza lasciarsi condizionare da pressioni esterne che possono venire dal potere economico o politico o dalla magistratura.


Avvocato vuol dire autonomia.
L'avvocato ti è vicino, ti supporta tecnicamente e ti è anche personalmente di sostegno nei momenti difficili. Ma non è un tuo socio, che si schiera con te e ti asseconda qualunque cosa tu voglia fare. Nel dialogo con te egli porta la voce del diritto: davanti a te c’è un interlocutore con cui puoi confrontarti e che ti aiuta a chiarire come stanno effettivamente le cose sul piano dei diritti tuoi e degli altri e a orientarti correttamente nelle questioni. E’ una grande opportunità quella che l'avvocato ti offre: certe volte avresti voglia di prevalere a tutti i costi, di prevaricare e basta; l'avvocato ti aiuta ad esser equo e così a creare e abitare un mondo più giusto.


Avvocato vuol dire fiducia.
Chi si rivolge all'avvocato sa di potersi fidare. L'avvocato è infatti tenuto a mantenere il segreto sulle informazioni acquisite e non può svolgere atti contrari ai tuoi interessi; quindi sarà sempre al tuo fianco con discrezione e competenza.


Gandhi era un avvocato:
diede la vita per difendere i diritti delle persone.


E, se ancora pensi che l’avvocato costi caro, guarda la proposta di convenzione allegata: siamo a tua disposizione per ogni chiarimento.